ART & EVOLUTION

A CATALYST FOR THE GOOD OF HUMANITY

“With my artworks I try to divert public attention from the outside world to the inner world and push people to investigate certain parts of their being that they have forgotten. […] When the consciousness is turned on, everyone finds the message that he needs to have. My paintings are a kind of catalyst for the inner query.” (EM)

 ***

All the most ancient spiritual traditions are nothing more than different ways to achieve the same goal: the evolution of mankind. Art can be one of those ways, provided it is done in the right way. Art should be a catalyst for the development of mankind. A stimulus that will help us in the process of understanding and inner transformation. Much of contemporary art portrays the society, our way of being and, above all, our problems. Many artists become reporters. With their fascinating and surprising techniques they portray the society: wars, violence, sex, money, technology, maladies, fashion, media, famous people… This is a possibility, but that’s not the only one. If we agree that art should be evolution, a tool to improve the human race, why should we make a detailed portrait of society? Just to amplify the failures? To look closer? To see them and understand them better? Rarely in all of these artistic representations there is a solution to the ills of society. We are all aware that many things are not going in the right direction and should be changed. Money, sex, violence, politics… they exist and they can be a problem, but repeating and repeating this concept will not give us the solution. We have to focus more on our inner world if we want to find a solution. Pointing constantly the finger on the details of the problem does not solve the problem. This attitude does nothing but strengthen in the mind and soul of people the things they want to eliminate. Thinking about war does not end the war. Thinking about poverty does not end poverty. Negative thinking produces even more evil. Using your energy to create abundance and peace, instead, is a much more constructive attitude. As long as we continue to show the society and its problems they will remain unsolved. The alternative, a possible alternative, is to focus on the inner development of the human being. The sick man can not cure another sick man until he is healed. Art should direct the viewer’s attention inward. “Know thyself” said the ancients. If the human being starts questioning himself from the inside, maybe he will change, he will not give so much importance to these corrupted sides of society and he will stop taking part in them. Only through inner work we can improve ourselves and bring fresh air to the world, new ideas, and positive energy for the benefit of whole human kind.

_______________________________

UN CATALIZZATORE PER IL BENE DELL’UMANITA’

“Con le mie opere cerco di deviare l’attenzione del pubblico dal mondo esterno al mondo interno e spingerlo a investigare certe parti del suo essere che ha dimenticato. […] Quando la coscienza è attivata ognuno trova il messaggio che ha bisogno di trovare. I miei quadri sono una sorta di catalizzatore per l’interrogazione interiore.” (EM)

***

Tutte le più antiche tradizioni spirituali non sono altro che modi diversi per raggiungere lo stesso obiettivo: l’evoluzione del genere umano. L’arte può essere uno di questi modi, a patto che venga fatta nel modo giusto. L’arte dovrebbe essere un catalizzatore per lo sviluppo del genere umano. Uno stimolo che ci aiuti nel processo di comprensione e di trasformazione interiore. Molta arte contemporanea ritrae la società, il nostro modo di essere e soprattutto i nostri problemi. Molti artisti si trasformano in reporters. Con le loro affascinanti e sorprendenti tecniche ritraggono la società: le guerre, la violenza, il sesso, il denaro, la tecnologia, le malattie, la moda, i media, i personaggi famosi… Questa è una possibilità, ma non la sola. Se siamo d’accordo che l’arte debba essere evoluzione, uno strumento per migliorare il genere umano, a cosa serve fare un ritratto dettagliato della società? Solo per amplificarne i difetti? Per guardarli più da vicino? Per vederli e capirli meglio? Raramente, in tutte queste rappresentazioni artistiche, si trova una soluzione ai mali della società. Siamo tutti consapevoli che tante cose non stanno andando nella direzione giusta e che andrebbero cambiate. Il denaro, il sesso, la violenza, i politici… esistono e possono essere un problema, ma ripeterlo in continuazione non ci darà la soluzione. Dobbiamo concentrarci di più sul nostro mondo interiore se vogliamo trovare una soluzione. Puntare il dito in continuazione sui dettagli del problema non basta per risolvere il problema. Questo atteggiamento non fa altro che rafforzare nella mente e nell’animo delle persone proprio le cose che essi vogliono eliminare. Pensare alla guerra non fa finire la guerra. Pensare alla povertà non fa finire la povertà. Il pensiero negativo produce ancora di più il male. Usare le proprie energie per creare l’abbondanza e la pace, invece, è un atteggiamento molto più costruttivo. Fintantoché continueremo a mostrare la società e i suoi problemi sperando di risolverli, non li risolveremo mai. L’alternativa, una possibile alternativa, sta nel concentrarsi sullo sviluppo interiore del singolo. Il malato non può curare un malato fino a che non sia guarito. L’arte dovrebbe indirizzare l’attenzione dello spettatore verso l’interno. “Conosci te stesso”, dicevano gli antichi. Se l’essere umano comincia a mettersi in discussione dall’interno probabilmente cambierà e non darà più tanta importanza a questi lati corrotti della società, smetterà di parteciparvi. Solo tramite un lavoro interiore è possibile migliorarsi e portare nel mondo aria fresca, nuove idee ed energie positive per il bene di tutto il genere umano.

For further information / Per ulteriori informazioni : www.enricomagnani-art.com

_____________________________________

 Enrico Magnani 2013 © All Rights Reserved
No part of this Blog or any of its contents may be reproduced, copied, modified or adapted, without the prior written consent of the author, unless otherwise indicated for stand-alone materials. You may share this Blog by any of the following means: 1. Using any of the share icons at the bottom of each page (Google Mail, Blogger, Twitter, Facebook, etc.); 2. Providing a back-link or the URL of the content you wish to disseminate; and 3. You may quote extracts from the Blog with attribution to  it [https://enricomagnaniart.wordpress.com]. For any other mode of sharing, please contact the author at the email above. Commercial use and distribution of the contents of the Blog is not allowed without express and prior written consent of the author.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s